Sala Stampa

Dichiarazioni

Stati Uniti, Israele, Nuova Zelanda, Australia, Paraguay e Tahiti impongono restrizioni ai passeggeri che hanno viaggiato o fatto scalo in Cina

Italy, 26 febbraio 2020 12:00.

In seguito all'epidemia di coronavirus che ha colpito la Cina, i governi di Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda, Israele, Paraguay e Tahiti hanno predisposto restrizioni per i passeggeri che hanno viaggiato o fatto scalo in quel Paese, con alcune eccezioni per i passeggeri, che sono elencate alla fine di questo documento. 

Di fronte a tale scenario, LATAM Airlines Group ha disposto eccezioni commerciali per i biglietti emessi in Cina e/o con itinerari da e verso quel Paese (gestiti da compagnie aeree che hanno accordi commerciali con LATAM) tra il 27 gennaio e il 31 marzo di quest'anno.

In questo modo, i passeggeri potranno optare per UNA delle seguenti alternative:

  • Cambio di data o volo
  • Cambio di origine/destinazione
  • Rimborso
  • Per optare per una di queste opzioni, devi contattare uno dei nostri canali di assistenza. 

È importante che tu sappia che se viaggi tramite la nostra compagnia aerea verso una delle destinazioni summenzionate, il personale aeroportuale ti farà domande relative a precedenti soggiorni nella Repubblica popolare cinese. Inoltre, devi tenere presente che potrebbe essere negato l'imbarco, in base alle nuove politiche e restrizioni pubblicate dai governi di ciascun Paese.

LATAM si scusa per i disagi che questa situazione, completamente al di fuori della propria responsabilità, potrebbe causare e consiglia ai passeggeri di informarsi in anticipo sulle condizioni esistenti per poter viaggiare.

Se viaggi negli Stati Uniti:

Se hai viaggiato o fatto scalo nella Repubblica popolare cinese negli ultimi 14 giorni prima della data del tuo viaggio, non potrai viaggiare negli Stati Uniti. A meno che:

  • Sei cittadino americano o residente legale negli Stati Uniti. 
  • Sei straniero, ma il/la tuo/a coniuge è cittadino americano o residente legale negli Stati Uniti.
  • Sei straniero e genitore o tutore legale di un cittadino americano o residente legale negli Stati Uniti, che non è sposato e ha meno 21 anni di età. 
  • Sei straniero e hai un fratello/sorella di un cittadino americano o un residente legale degli Stati Uniti residente in quel Paese e se il fratello/sorella non è sposato/a e ha meno di 21 anni di età.
  • Sei minorenne (21 anni) adottivo o con possibilità di essere adottato da un cittadino americano o residente legale negli Stati Uniti. 
  • Sei uno straniero in viaggio con un invito dagli Stati Uniti allo scopo di contenere o mitigare il virus. 
  • Sei un membro dell'equipaggio dell'aereo.
  • Sei uno straniero in viaggio con uno dei seguenti visti: A-1, A-2, C-2, C-3, G-1, G-2, G-3, G-4, NATO-1 fino a NATO-4 e NATO-6.
  • Sei uno straniero che non presenta un rischio significativo nell'introduzione o trasmissione del virus. Questa classificazione deve essere scritta dal direttore del Center for Disease Control and Prevention del governo degli Stati Uniti.
  • Sei uno straniero che viaggia con lo scopo di migliorare il rispetto delle leggi degli Stati Uniti stabilite dal Segretario di Stato o dal Consigliere per la Sicurezza Nazionale e sulla base di una raccomandazione del Procuratore Generale.
  • Sei uno straniero il cui viaggio ha l'interesse nazionale degli Stati Uniti determinato dal Segretario di Stato o dal Consigliere per la Sicurezza Nazionale 
  • Nel caso in cui tu abbia viaggiato o fatto scalo in Cina prima del tuo viaggio, ma soddisfi uno dei punti di cui sopra, puoi viaggiare negli Stati Uniti solo in uno di questi aeroporti: JFK (aeroporto internazionale John F. Kennedy, New York), LAX (aeroporto internazionale di Los Angeles, Los Angeles), OFS (aeroporto internazionale di San Francisco, San Francisco), SEA (aeroporto internazionale di Seattle-Tacoma, Seattle), ORD (aeroporto internazionale di Chicago-O'Hare, Chicago), HNL (aeroporto internazionale di Honolulu, Honolulu), ATL (aeroporto internazionale Hartsfield-Jackson, Atlanta), IAD (aeroporto internazionale di Washington, Virginia), EWR (aeroporto internazionale di Newark Liberty, New Jersey), DFW (aeroporto internazionale di Dallas-Fort Worth, Texas) e DTW (aeroporto metropolitano di Detroit-Contea di Wayne, Michigan).

Maggiori informazioni

 

Se viaggi in Israele:

Se hai viaggiato nella Repubblica popolare cinese, Hong Kong, Macao, Thailandia, Singapore, Corea del Sud e Giappone negli ultimi 14 giorni prima della data del tuo viaggio, non potrai viaggiare in Israele. A meno che:

  • Il passeggero viaggia con un passaporto israeliano.
  • Il passeggero è straniero ed è autorizzato a salire a bordo del volo o a entrare a Israele.
  • Il passeggero ha solamente fatto scalo nei Paesi con restrizioni e potrà entrare a Israele.

Maggiori informazioni

Se viaggi in Australia:

Se hai viaggiato o fatto scalo nella Repubblica popolare cinese prima del 1° febbraio 2020, non potrai viaggiare in Australia. A meno che:

  • Sei un cittadino australiano o residente permanente.
  • Sei un familiare consanguineo di un cittadino australiano o residente permanente.

Maggiori informazioni

Se viaggi in Nuova Zelanda

Se hai viaggiato o fatto scalo nella Repubblica popolare cinese prima del 2 febbraio 2020, non potrai viaggiare in Nuova Zelanda.

A meno che:

  • Sei cittadino neozelandese o titolare di un visto di residenza (temporaneo o permanente).
  • Sei familiare consanguineo di cittadino neozelandese o titolare di un visto di residenza (temporaneo o permanente).  
  • Sei un cittadino australiano o hai un visto di residenza permanente e in corso di validità rilasciato dal governo australiano, dove la Nuova Zelanda è il luogo di residenza principale. 

Maggiori informazioni

 

Se viaggi in Paraguay:

Se hai viaggiato o fatto scalo nella Repubblica popolare cinese dopo il 5 novembre 2019, non potrai viaggiare in Paraguay.

Inoltre, il ministero degli Esteri paraguaiano ha informato che i visti concessi ai cittadini della Repubblica popolare cinese sono sospesi a tempo indeterminato.

Maggiori informazioni 

 

Se viaggi a Tahiti:

Non potrai entrare a Tahiti se hai viaggiato o fatto scalo, dal 1° gennaio, nei seguenti Paesi: Cina, Cambogia, Vietnam, India, Giappone, Macao, Malesia, Nepal, Singapore, Corea del Sud, Sri Lanka, Thailandia e Filippine. A meno che:

  • Presenti un certificato medico, con data non anteriore a cinque giorni, che attesti il tuo stato di salute prima di imbarcarti per la Polinesia. Il documento deve essere rilasciato da uno qualsiasi dei Paesi suindicati. 

Maggiori informazioni