Condizioni applicabili al Contratto di trasporto aereo di passeggeri e bagagli

Allegato al contratto di trasporto complementare

 

Allegato al contratto di trasporto complementare per il Brasile

 

1. Definizioni

1.1 “Biglietto” o “Biglietto di trasporto” indica l’insieme dei documenti che dimostrano e certificano le condizioni e la conclusione del contratto di trasporto aereo e controllo del bagaglio e che comprendono tutti o alcuni dei seguenti documenti: (i) le presenti Condizioni del Contratto di trasporto aereo; (ii) le disposizioni contenute nel documento denominato “Informazioni del tuo acquisto” consegnato dalla compagnia aerea o i dettagli della prenotazione forniti da qualsiasi agente; (iii) il biglietto elettronico registrato su supporto magnetico; (iv) le condizioni specifiche applicabili alla tariffa pagata dal passeggero; (v) la Carta d’imbarco o Boarding Pass; e (vi) le comunicazioni e le tariffe di vendita registrate presso le autorità aeronautiche nei Paesi che lo richiedano.

1.2 “Vettore” o “Compagnia di trasporto” indica la compagnia aerea che trasporta o si impegna a trasportare il passeggero e/o il suo bagaglio ai sensi del presente contratto o che fornisce qualsiasi altro servizio in relazione al suddetto trasporto aereo.

1.3 “Convenzione di Varsavia” indica la Convenzione per l’unificazione di determinate norme in materia di trasporto aereo internazionale sottoscritta a Varsavia nel 1929 e le modifiche introdotte dal Protocollo dell’Aja del 1955 e dei Protocolli di Montreal del 1975.

1.4 “Convenzione di Montreal” indica la Convenzione per l’unificazione di determinate norme in materia di trasporto aereo internazionale sottoscritta a Montreal, in Canada, il 18 maggio 1999.

2. Norme generali di trasporto aereo

2.1 L’emissione del Biglietto di trasporto certifica la conclusione e l’accettazione delle condizioni di trasporto aereo e del contratto di trasporto stipulato tra il passeggero e la Compagnia di trasporto, i cui nomi appaiono sul Biglietto. Il Biglietto emesso a nome del passeggero è nominativo, personale e non trasferibile e la sua emissione potrà essere effettuata in modo totale o parziale attraverso mezzi fisici o elettronici.

2.2 Gli scali convenuti sono quelli elencati sul Biglietto di trasporto oppure quelli indicati negli itinerari della Compagnia di trasporto come scali previsti nell’itinerario del passeggero. Il trasporto effettuato ai sensi del presente contratto da diversi trasportatori sarà considerato successivamente come un’unica operazione.

2.3 Se la Compagnia di trasporto emette un Biglietto per il trasporto su tratte operate da un’altra compagnia di trasporto aereo, la Compagnia di trasporto agirà meramente come agente di quest’ultima.

2.4 Qualsiasi esenzione o limitazione di responsabilità della Compagnia di trasporto ai sensi della normativa locale e internazionale in vigore sarà applicata e andrà a vantaggio dei rappresentanti, degli impiegati e dei rappresentanti della Compagnia di trasporto e di qualsiasi altra persona o impresa il cui aeromobile utilizzi la Compagni di trasporto per effettuare il trasporto e gli agenti, gli impiegati o i rappresentanti di tale persona o impresa.

2.5 La Compagnia di trasporto si riserva la facoltà illimitata di negare il trasporto su una qualsiasi delle tratte dell’itinerario stipulato dal passeggero nel caso in cui la tariffa stipulata non sia stata pagata nella sua totalità o in parte o se il mezzo di pagamento utilizzato è stato rifiutato, revocato o annullato o se il Biglietto è stato ottenuto in seguito a una violazione della legge.

2.6 Allo stesso modo, la Compagnia di trasporto negherà l’imbarco al passeggero o provvederà al suo sbarco nel caso in cui ritenga che il passeggero potrebbe nuocere alla sicurezza del volo e dei passeggeri. In particolare, sarà negato l’imbarco a tutti i passeggeri che assumano un atteggiamento o un comportamento che a terra e/o a bordo dell’aeromobile rappresenti (i) un’azione contraria alle istruzioni impartite dall’equipaggio dell’aeromobile o di uno degli impiegati della Compagnia di trasporto; e/o (ii) una condotta contraria al comportamento ragionevole che una persona o un passeggero deve mantenere; e/o (iii) un’infrazione o un reato che secondo la Compagnia di trasporto possa mettere in pericolo o a rischio la sicurezza dell’aeromobile o delle persone o dei beni in esso trasportati o che metta in pericolo o comprometta il mantenimento dell’ordine e la disciplina a bordo; e/o (iv) in generale, qualsiasi atteggiamento o comportamento che secondo la Compagnia di trasporto rappresenti un rifiuto ad attenersi alle istruzioni impartite dall’equipaggio e/o atteggiamenti che potrebbero mettere in pericolo o esporre a rischi le operazioni e/o che potrebbero turbare l’ordine e/o la disciplina; e/o (v) la dimostrazione o qualsiasi segno di avere assunto una quantità eccessiva di bevande alcoliche e/o sostanze stupefacenti; e/o (vi) l’inosservanza di qualsiasi legge o norma applicabile o di qualsiasi richiesta effettuata dall’autorità governativa competente.

2.7 In caso di necessità (ivi inclusi, ma non limitatamente, caso fortuito o forza maggiore), la Compagnia di trasporto può cancellare l’operazione, essere sostituita da altre compagnie di trasporto e/o cambiare l’aeromobile destinato all’operazione e/o modificare o omettere le fermate indicate nel Biglietto, ove necessario. La Compagnia di trasporto non si assume la responsabilità di garantire le connessioni stipulate da un passeggero con terze parti.

 

2.8 Conformemente al Regolamento europeo (CE) 2111/2005 del 14 dicembre 2005, la Compagnia di trasporto o le Agenzie di turismo autorizzate sono obbligate a informare il passeggero della compagnia aerea operante ciascun volo in caso di modifiche dopo aver effettuato la prenotazione. La Compagnia di trasporto dovrà informare sull’identità della compagnia aerea operante il volo il più presto possibile. La Compagnia di trasporto adempie tali obblighi.

2.9 Tutti i passeggeri che non si presentino alla partenza del volo o che arrivino tardi all’imbarco e/o al check-in del volo corrispondente (check-in) perderanno il Biglietto o potranno utilizzarlo per una data successiva, se consentito dalle condizioni della tariffa pagata per il Biglietto. Qualsiasi cambio di data, origine, destinazione e itinerario del Biglietto di trasporto, nonché il rimborso del valore pagato per lo stesso, è soggetto alle condizioni e alle restrizioni della tariffa stipulata dal passeggero. Inoltre, nel caso in cui il passeggero non possa effettuare il viaggio e la tariffa non preveda il rimborso del biglietto, egli potrà richiedere alla Compagnia di trasporto il rimborso delle tasse aeroportuali in conformità con le norme o le limitazioni dei rispettivi Paesi. Nel caso in cui tali tasse non siano state incluse nell’importo pagato (ad esempio perché percepite direttamente dall’aeroporto), il passeggero dovrà richiedere il rimborso direttamente presso le autorità aeroportuali di competenza, in conformità alle norme o alle limitazioni sopra indicate.

2.10 I voli o le tratte che compongono l’itinerario devono essere effettuati nell’ordine consecutivo indicato. Il Vettore, in base alle condizioni previste dalla legislazione applicabile, potrebbe negare l’imbarco ai passeggeri che non rispettino l’ordine dell’itinerario sopra menzionato o che non abbiano utilizzato una delle tratte indicate nel biglietto. Il passeggero acconsente che, nel caso in cui non venga utilizzata una delle tratte indicate nell’itinerario, quest’ultimo sarà annullato nella sua totalità, senza preavviso e senza procedere ad alcun tipo di rimborso a meno che le condizioni della tariffa del Biglietto lo permettano. A titolo esemplificativo e senza limitare la presente condizione all’esempio descritto, se un passeggero non utilizza la prima tratta inclusa nell’itinerario (ossia l’andata), non potrà utilizzare nessun’altra tratta (ossia il volo di scalo o di ritorno).

2.11 È severamente vietato fumare all’interno della cabina degli arei della Compagnia di trasporto. La Compagnia di trasporto si riserva il diritto di negare il trasporto di qualsiasi passeggero che non sia disposto ad accettare tale condizione.

2.12 Il Biglietto è valido per un anno dalla data di emissione oppure fino alla data specificamente indicata per la tariffa acquistata dal passeggero. Trascorso tale termine o qualsiasi altro termine inferiore indicato nelle condizioni della tariffa, il Biglietto non potrà essere utilizzato.

2.13 È esclusiva responsabilità del passeggero informarsi, ottenere i documenti ed effettuare tutte le pratiche imposte dalle autorità per il viaggio. Il passeggero dovrà inoltre presentare i documenti d’identità e i permessi di uscita, transito ed entrata, nonché i visti e qualsiasi altro documento richiesto in base al luogo di destinazione, senza attribuire alla Compagnia di trasporto alcuna responsabilità per eventuali ritardi o rifiuti all’imbarco associati o dovuti al mancato rispetto da parte del passeggero degli obblighi descritti sopra. La Compagnia di trasporto negherà l’imbarco a tutti i passeggeri che non presentino i documenti necessari o la cui identità non corrisponda a quella indicata nella Carta d’imbarco o nella Boarding Pass, senza attribuire ulteriori responsabilità alla Compagnia di trasporto. La Compagnia di trasporto non sarà ritenuta responsabile di qualsiasi informazione o aiuto fornito al passeggero da agenti, impiegati o rappresentanti della compagnia aerea o da terzi, in relazione all’ottenimento dei suddetti documenti e/o alle pratiche da seguire in conformità con la legge e le norme applicabili.

2.14 I voli operati dalla Compagnia di trasporto tra Paesi appartenenti all’Unione europea (ossia voli tra Madrid, in Spagna, e Francoforte, in Germania) sono considerati voli extra Schengen (non intracomunitari) dalle autorità competenti di tali Paesi. Pertanto, i passeggeri di tali voli dovranno obbligatoriamente effettuare i controlli doganali e il controllo dei passaporti in entrambi i Paesi e fornire tutta la documentazione d’identità, i visti, i permessi per gli stranieri e le autorizzazioni richieste dai Paesi dell’Unione europea. È obbligo e responsabilità di ogni passeggero informarsi circa i documenti necessari. La Compagnia di trasporto non sarà ritenuta responsabile per qualsiasi danno causato dal mancato rispetto di tale obbligo da parte dei passeggeri. Le stesse condizioni sono valide per i voli da/verso il Canada.

2.15 Il passeggero dovrà presentarsi presso il banco di imbarco o lo sportello del check-in all’ora indicata dalla Compagnia di trasporto e, nel caso in cui non sia fissato alcun orario, con un anticipo sufficiente per effettuare tutte le procedure di partenza, ossia non meno di 2 ore prima della partenza del volo.

2.16 Nel caso in cui su un volo il numero di posti disponibili sia inferiore ai passeggeri in possesso di prenotazione che hanno effettuato le procedure di check-in entro il termine minimo richiesto, la Compagnia di trasporto chiederà ad alcuni passeggeri di cedere volontariamente la propria prenotazione in cambio di un risarcimento concordato. Se il numero di volontari non è sufficiente ed è necessario negare l’imbarco ai passeggeri contro la loro volontà, tali passeggeri potranno avvalersi dei diritti stabiliti dalla legge applicabile.

2.17 La Compagnia di trasporto si impegna a fare tutto il possibile per trasportare il passeggero e il suo bagaglio con ragionevole puntualità. Gli orari indicati nel Biglietto di trasporto o in qualsiasi altro documento non sono garantiti, poiché possono variare per motivi di forza maggiore, sicurezza o altre circostanze straordinarie. La Compagnia di trasporto adotterà tutte le misure ragionevoli e possibili al fine di evitare ritardi nel trasporto dei passeggeri e dei loro bagagli. La Compagnia di trasporto non si assume la responsabilità di garantire le connessioni per ragioni a essa non imputabili.

2.18 In alcuni casi, la Compagnia di trasporto potrà richiedere una notifica preliminare per il viaggio di alcuni passeggeri con disabilità o affetti da patologie (per i quali, ad esempio, sono necessarie barelle, ossigeno ecc.) o che devono viaggiare con animali di assistenza e/o per il sostegno emotivo. I passeggeri devono informarsi con il dovuto anticipo rispetto al viaggio circa alcune condizioni speciali o procedure di trasporto che dovranno essere effettuare e coordinate prima dell’accettazione dell’imbarco di tali passeggeri (ossia il trasporto di un minorenne non accompagnato, il trasporto di neonati ecc.), esonerando la Compagnia di trasporto da qualsiasi responsabilità nel caso in cui sia negato l’imbarco perché non sono state rispettate le norme e/o le politiche della compagnia in vigore a tale riguardo.

3. Norme per il Trasporto del bagaglio

3.1 Ai sensi delle norme internazionali e locali, la Compagnia di trasporto negherà il trasporto come bagaglio (a mano o da stiva) di articoli e sostanze pericolose che possono rappresentare rischi gravi per la salute, la sicurezza del volo o la proprietà, quali ad esempio:

  • Gas (compressi, liquefatti, in soluzione o congelati), inclusi gli aerosol, che siano infiammabili, tossici o innocui come il butano, l’ossigeno, l’azoto liquido, gli aerosol con gas paralizzanti, i dispositivi di ricarica degli accendini contenenti gas liquefatto ecc.
  • Sostanze corrosive, solide o liquide, quali: acidi, alcalini, mercurio, batterie con elettrolita liquido ecc.
  • Esplosivi come munizioni, fuochi artificiali e petardi, valigette con dispositivi di allarme, inneschi per pistole giocattolo ecc.
  • Liquidi infiammabili come combustibili, pitture, diluenti ecc.
  • Materiali radioattivi di qualsiasi tipo.
  • Materiali ossidanti e perossidi organici come: sbiancanti, concimi ecc.
  • Sostanze tossiche e infettive come: insetticidi, pesticidi, prodotti biologici contenenti germi patogeni ecc.
  • Solidi infiammabili come fiammiferi o cerini.

Armi, considerando come tali qualsiasi elemento o oggetto che sia stato fabbricato o possa essere utilizzato per l’attacco o la difesa, come: armi da fuoco, armi bianche, gas, dispositivi per l’elettrocuzione e oggetti acuminati, taglienti o contundenti, tra i quali figurano manganelli, asce e bastoni o pali provvisti di peso al loro interno o con punta aguzza.

3.2 Al fine di garantire la sicurezza del volo e rispettare le norme vigenti, la Compagnia di trasporto e il personale di sicurezza aeroportuale potranno ritirare gli articoli e le sostanze pericolose trasportate dal Passeggero o contenute nel suo bagaglio a mano al fine di metterle a disposizione delle autorità competenti in conformità con le norme locali applicabili in materia.

3.3 I passeggeri possono trasportare una quantità limitata di medicinali e articoli per l’igiene. Prima di riporli nel bagaglio, il passeggero dovrà informarsi al riguardo rivolgendosi al personale competente della Compagnia di trasporto.

3.4 Alcuni degli articoli menzionati sopra possono essere trasportati per via aerea a determinate condizioni speciali, in presenza di un permesso per l’imbarco e dietro pagamento di un supplemento, per i quali il passeggero dovrà consultare in anticipo la Compagnia di trasporto.

3.5 Per bagaglio si intendono solamente gli oggetti personali necessari per effettuare il viaggio.

3.6 Il passeggero potrà imbarcare il bagaglio da stiva solamente sul volo in cui viaggerà.

3.7 La Compagnia di trasporto non imbarcherà il bagaglio su un volo con destinazione diversa da quella presente sul Biglietto del passeggero.

3.8 Il passeggero dovrà rispettare il peso e le misure massime consentite per il bagaglio, indicate sul sito e nel documento Informazioni sul tuo acquisto di cui al punto 1.1 precedente. Le informazioni relative alla franchigia bagaglio e ai costi o ai supplementi a cui sarà soggetto il bagaglio in eccesso possono essere ottenute sul sito www.latam.com oppure contattando direttamente la compagnia aerea.

3.9 Le limitazioni relative al bagaglio possono variare in base alle condizioni della tariffa, alla cabina e all’itinerario e saranno espresse in colli o chili. La Compagnia di trasporto si riserva il diritto di modificare le suddette franchigie e le dimensioni del bagaglio. Le condizioni e le tariffe di vendita saranno registrate presso le autorità aeronautiche locali competenti secondo quanto previsto dalla legge.

3.10 Come misura di precauzione e sicurezza, è permesso portare in cabina solo un bagaglio di dimensioni e peso che consentano di riporlo nelle cappelliere dell’aereo o sotto ai sedili. Il passeggero dovrà rispettare il peso e le misure massime consentite per il bagaglio a mano, indicate sul nostro sito web e nel documento Informazioni sul tuo acquisto di cui al punto 1.1 precedente.

3.11 Il bagaglio registrato sarà consegnato al possessore della ricevuta bagagli. In caso di danneggiamento del Bagaglio durante il trasporto, occorre presentare un reclamo scritto, immediatamente dopo avere preso atto del danno e al massimo entro 7 giorni dalla data di ricevimento del Bagaglio o entro un termine inferiore secondo quanto indicato dalla normativa applicabile in caso di voli domestici. In caso di ritardo, il reclamo deve essere effettuato entro 21 giorni dalla data di consegna del bagaglio o entro un termine inferiore secondo quanto indicato dalla normativa applicabile in caso di voli domestici. Ai fini di quanto descritto nel paragrafo precedente, per “ritardo” si intende qualsiasi ritardo nella consegna del bagaglio causato da responsabilità diretta della Compagnia di trasporto.

4. Limiti di responsabilità

4.1 Se il viaggio di un passeggero inizia e termina all’interno dello stesso Paese, il servizio di trasporto e i limiti di responsabilità saranno disciplinati dalla legge applicabile di tale Paese. In caso di viaggi internazionali, saranno applicate la Convenzione di Varsavia o la Convenzione di Montreal o qualsiasi altra normativa internazionale applicabile in materia. Tali convenzioni e normative disciplinano, se del caso, i limiti della responsabilità della Compagnia di trasporto per mori o lesioni personali dei passeggeri e perdita, ritardi nella consegna o danni del bagaglio.

4.2 La Compagnia di trasporto dichiara che in qualsiasi trasporto disciplinato dalla Convenzione di Varsavia non si avvarrà dei limiti di responsabilità civile stabili nell’articolo 22, comma 1, per quanto riguarda i reclami per danni risarcitori derivanti da morte o lesioni personali. Nell’ambito di tali, la Compagnia di trasporto non si avvarrà dei diritti alla difesa stabiliti nell’articolo 20, comma 1, della Convenzione di Varsavia per quanto riguarda i reclami inferiori ai 100.000 DSP [Diritti speciali di prelievo]. Salvo quanto stabilito finora, la Compagnia di trasporto potrà avvalersi degli altri diritti di difesa previsti dalla Convenzione di Varsavia e dei ricorsi nei confronti di terzi previsti in materia.

4.3 Per quanto riguarda gli articoli di alto valore commerciale e gli articoli elettronici, il passeggero dovrà trasportare tali oggetti come bagaglio a mano al fine di custodirli, poiché la Compagnia di trasporto non sarà ritenuta responsabile per tali oggetti oltre i limiti stabiliti dalla legge o dalle convenzioni internazionali applicabili in caso di trasporto in stiva.

4.4 La responsabilità della Compagnia di trasporto in caso di morte o lesioni personali del passeggero e/o perdita, ritardi nella consegna o danni del bagaglio in caso di trasporto su un volo con partenza e destino all’interno dello stesso Paese è disciplinata solamente dalle leggi e dalle norme applicabili del Paese corrispondente. Allo stesso modo, la responsabilità della Compagnia di trasporto in caso di morte o lesioni personali del passeggero e/o perdita, ritardi nella consegna o danni del bagaglio su voli internazionali è disciplinata solamente dalle convenzioni internazionali relative al trasporto aereo internazionale, vale a dire dalla Convenzione di Varsavia o dalla Convenzione di Montreal, ove applicabile.

Tali condizioni sono valide e disciplinano solamente gli itinerari della Compagnia di trasporto. Nessun agente, impiegato o rappresentante della Compagnia di trasporto ha il diritto di modificare o rinunciare a qualsiasi disposizione contenuta nelle presenti condizioni.

Responsabilità delle compagnie aeree in materia di passeggeri e bagaglio

Il presente documento informativo riassume le norme in materia di responsabilità applicate dalle compagnie aeree europee, in conformità con la legislazione dell’Unione europea e la Convenzione di Montreal.

Risarcimento in caso di morte o lesione

Non esistono limiti economici prefissati in materia di responsabilità in caso di lesioni o morte del passeggero. Per i danni fino a 113.100 DSP (equivalente approssimativo in moneta locale), la compagnia aerea non potrà contestare le richieste di risarcimento. Oltre a tale importo, la compagnia aerea può contestare una richiesta di risarcimento solamente laddove sia in grado di dimostrare che il danno non si è verificato per negligenza o mancanza a essa imputabili.

Anticipo

In caso di morte o lesione di un passeggero, la compagnia aerea dovrà versare un anticipo per la copertura delle spese immediate, entro quindici giorni dal momento in cui è stato riconosciuto il diritto di risarcimento. In caso di decesso, tale anticipo non potrà essere inferiore a 16.000 DSP (equivalente approssimativo in valuta locale).

Ritardo dell’arrivo del passeggero

In caso di ritardo dell’arrivo del passeggero, la compagnia aerea è responsabile del danno a meno che non abbia preso tutte le misure necessarie per evitare tale danno o non sia stata in grado di prendere tali misure. La responsabilità in caso di ritardo del passeggero si limita a 4.694 DSP (equivalente approssimativo in valuta locale).

Ritardo nella consegna del bagaglio

In caso di ritardo della consegna del bagaglio, la compagnia aerea è responsabile del danno a meno che non abbia preso tutte le misure necessarie per evitare tale danno o non sia stata in grado di prendere tali misure. La responsabilità in caso di ritardo della consegna del bagaglio si limita a 1.131 DSP (equivalente approssimativo in valuta locale).

 

Distruzione, perdita o danni del bagaglio

La compagnia aerea è responsabile in caso di distruzione, perdita o danni del bagaglio per un importo massimo di 1.131 DSP (equivalente approssimativo in valuta locale). In caso di bagaglio registrato, la compagnia aerea è responsabile del danno anche se il suo comportamento è esente da colpa, salvo difetto inerente al bagaglio stesso. In caso di bagaglio a mano, la compagnia aerea è responsabile solamente dei danni causati a essa imputabili.

Limiti più elevati per il bagaglio

Il passeggero può beneficiare di un limite di responsabilità più elevato rilasciando una dichiarazione speciale, al più tardi al momento della registrazione, e pagando un supplemento.

Reclami relativi ai bagagli

In caso di danno, ritardo, perdita o distruzione durante il trasporto del bagaglio, il passeggero deve presentare quanto prima un reclamo per iscritto alla compagnia aerea. Nel caso in cui il bagaglio registrato sia danneggiato, il passeggero deve presentare un reclamo per iscritto entro sette giorni, e in caso di ritardo entro ventuno giorni, dalla data in cui il bagaglio è stato messo a disposizione del passeggero.

Responsabilità della compagnia con cui è stato stipulato il servizio e della compagnia incaricata di prestare il servizio

Tutti i reclami al cospetto di un tribunale dovranno essere presentati entro due anni a partire dall’arrivo dell’aeromobile o dal giorno in cui l’aeromobile avrebbe dovuto arrivare.

Termini per l’invio di reclami

Toda reclamación ante un tribunal deberá presentarse en el plazo de dos años a partir de la llegada de la aeronave o del día en que la aeronave hubiese debido llegar.

Base delle informazioni

Le norme di cui sopra si basano sulla Convenzione di Montreal del 28 maggio 1999, messa in atto nell’Unione europea dal regolamento (CE) n. 2027/97, come modificato dal regolamento (CE) n. 889/2002 e dalle legislazioni nazionali degli Stati membri.